LE SOCIETA’ DELL’ENERGIA IN ITALIA, BILANCI 2014-2017. STUDIO DI SETTORE COMAR

LE SOCIETÀ DELL’ENERGIA IN ITALIA: FATTURATO DI 267 MILIARDI DI EURO, CON 22,9 MILIARDI DI MARGINE OPERATIVO, DEBITI PER 136 MILIARDI E OLTRE 176 MILA DIPENDENTI

L’ANALISI AGGREGATA DEI BILANCI CONFERMA LA RILEVANZA DEL SETTORE, TRA I MAGGIORI DELL’ECONOMIA ITALIANA, CON SEGNALI DI RIPRESA NEL 2017, DOPO LE DIFFICOLTÀ 2014-2016. PREVISIONI DI NUOVO RALLENTAMENTO NEL 2018

Il rallentamento del ciclo economico previsto per il 2018 si rifletterà anche sul settore dell’energia, dopo la ripresa che si era registrata nel 2017, rispetto alle difficoltà degli anni 2014-2016.  E’ quanto emerge dalla terza edizione dell’analisi dei bilanci delle Società dell’energia in Italia, realizzato dal Centro Studi CoMar, considerando le Società che producono, distribuiscono, vendono elettricità, gas, petroli e carburanti.

Nello studio CoMar, questa ciclicità del settore energia, strettamente correlata all’andamento dei consumi di famiglie e imprese, emerge dalla rielaborazione di tutti i bilanci aziendali 2017 (ultimi disponibili), confrontandoli con quelli degli anni precedenti. Lo studio evidenzia che:

  • Il fatturato complessivo è stato di 267,4 miliardi di euro; in aumento di 25,5 miliardi (+ 10,6%) rispetto ai 241,8 del 2016; ma in diminuzione del 12,9% rispetto ai 306,9 miliardi del 2014;
  • Il margine operativo netto è stato di 22,9 miliardi di euro; anch’esso in aumento, del 22,4%, ovvero 4,2 miliardi, sui 18,7 miliardi del 2016; ma in diminuzione dell’1,5% rispetto ai 23,2 miliardi del 2014;
  • dell’andamento dei suddetti valori ne ha risentito, in percentuale, il rapporto tra margine operativo netto e fatturato, che è risalito, passando dal 7,7% del 2016 all’8,6% del 2017; un dato uguale a quanto già registrato nel 2014;
  • gli addetti delle Società considerate sono rimasti stabili, dai 176.296 del 2016 ai 176.007 di fine 2017 (-0,2%); comunque in forte aumento, di circa 6.000 unità (+3,25%), rispetto ai 170.463 del 2014, nonostante le difficoltà congiunturali;
  • il fatturato per dipendente è stato di 1.519.628 euro nel 2017, in aumento rispetto ai 1.372.085 del 2016 e comunque inferiore sui 1.801.516 del 2014;
  • i debiti finanziari, tra il 2016 e il 2017, si sono incrementati dello 0,84%, crescendo di 1,1 miliardi, da 135,1 a 136,2 miliardi di euro; lo stock complessivo è tuttavia in riduzione dell’1,76% sui 138,7 del 2014;
  • le società dell’energia quotate sono 18.

Per quanto riguarda le classifiche delle singole aziende esaminate nello studio CoMar, sempre con riferimento ai bilanci 2017:

  • nei primi dieci posti per fatturato, vi sono 7 Società Italiane;
  • le maggiori Società dell’energia in Italia di nazionalità estera sono Edison, Esso Italiana, Kuwait Petroleum Italia, Tamoil;
  • le Società con il migliore rapporto mon/fatturato sono Snam, Terna, 2I Reti Gas;
  • le Società con il migliore rapporto fatturato per dipendente risultano Edelweiss Energy Holding, Energy.com, GSE Gestore Servizi Energetici;
  • le Società con i migliore rapporto debiti finanziari su fatturato sono Edelweiss Energy Holding, Ultragas CM, Estenergy.

20 novembre 2018

Clicca qui per richiedere lo studio